Eco Sostenibilità

L’acronimo FSC si riferisce all’organizzazione Forest Stewardship Council con sede a Bonn, Germania. Questa organizzazione si è proposta come obiettivo la certificazione delle foreste e delle piantagioni industriali.

La FSC fu creata nel 1993 in Messico, dove ha avuto la propria sede centrale fino a che fu trasferita in Germania. Il suo scopo è quello di garantire l’origine del legno in quanto frutto di un “utilizzo forestale responsabile e sostenibile”, promuovendo in tutto il mondo una gestione delle foreste rispettosa dell’ambiente, socialmente utile ed economicamente sostenibile. Il risultato dei 17 anni di attività dell’FSC sono: 70 milioni di ettari di foresta e 50 milioni di ettari di piantagioni industriali di alberi che si fregiano del marchio in tutto il mondo, il che equivale al 3% della superficie globale della foresta.

In specifico il suo “regolamento” richiede:

  • una gestione forestale rispettosa dell’ambiente che deve garantire che la raccolta dei prodotti legnosi e non legnosi mantenga la biodiversità, la produttività e i processi ecologici;
  • una gestione forestale socialmente utile che si propone di aiutare sia la popolazione locale sia la società in generale in maniera tale che possa godere di benefici a lungo termine;
  • una gestione forestale economicamente sostenibile che mira a far sì che le operazioni forestali siano strutturate e gestite in modo da essere sufficientemente redditizie, ma senza generare profitto a discapito delle risorse forestali, dell’ecosistema, o delle comunità interessate.

La carta utilizzata per gli astucci dei nostri cosmetici è realizzata con sottoprodotti di lavorazioni agro-industriali che sostituiscono fino al 15% della cellulosa proveniente da albero. Nello specifico, i residui di caffè sono le materie prime naturali che, salvate dalla discarica, vengono utilizzati per la produzione di questa esclusiva carta dall’aspetto tattile inusuale. È certificata FSC, realizzata con EKOenergia, senza OGM e contiene 40% di riciclato post consumo. Utilizzando i residui di caffè e EKOenergia, la carbon footprint è ridotta del 20%, cioè l’impatto ambientale in termini di Gas effetto serra si riduce del 20% (dato ricavato comparando la carta utilizzata con carta con le stesse caratteristiche, senza scarti e prodotto con energia convenzionale). Gli scarti vengono purificati, micronizzati e miscelati con cellulosa vergine e fibre riciclate post consumo certificate FSC, utilizzando elettricità idroelettrica autoprodotta.

Le nostre etichette sono altresì realizzate con carta FSC.

In un’epoca di crescente scarsità delle riserve naturali del pianeta, usare residui organici allevia la pressione sulle risorse forestali.

0

Start typing and press Enter to search